La caldaia non carica l’acqua

Il mancato caricamento della caldaia, dipende dai seguenti fattori:

  • Rottura del rubinetto di carico
  • Bassa pressione dell’acqua
  • Rottura del manometro della caldaia
  • Rottura carico automatico esterno

caldaia non carica acqua

Analizziamoli nel dettaglio.

Rottura del rubinetto di carico

Il rubinetto di carico è posto sotto la caldaia, può essere con manopola girevole oppure a leva open-close.

Se aprendo il rubinetto della caldaia, non sentiamo nessun rumore di carico, cioè non sentiamo passare l’acqua all’interno della caldaia, allora significa che il rubinetto di carico è rotto e va sostituito.

rottura rubinetto di carico caldaia

Bassa pressione dell’acqua in ingresso

Se aprendo i rubinetti all’interno della casa notiamo che la pressione dell’acqua è bassa, questo può causare il mancato caricamento della caldaia, di fatti quando la pressione è bassa la caldaia fatica a caricarsi.

Rottura del manometro caldaia

Se aprendo il rubinetto di carico sotto la caldaia sentiamo entrare l’acqua in caldaia, ma nonostante questo il manometro non si alza, allora il problema è il manometro della caldaia.

Questo vuol dire che la caldaia si sta caricando correttamente tuttavia il manometro non segnala il caricamento dell’acqua in caldaia, pertanto è sufficiente sostituire il manometro.

Rottura carico automatico esterno

Se l’impianto presenta un carico automatico esterno, bisogna verificare il corretto funzionamento di quest’ultimo.

In questo caso infatti è il carico automatico a caricare la nostra caldaia, pertanto se il carico automatico difetta, la caldaia non si carica.

Conclusioni 

Abbiamo visto le principali cause del mancato caricamento dell’acqua in caldaia ed i relativi rimedi.

Tuttavia vi sono altre cause che possono comportare il mancato caricamento della caldaia, se hai bisogno di far ripartire velocemente la tua caldaia, puoi usufruire del nostro Centro Assistenza Caldaie a Bari.

Lascia un commento